logo associazione

Music Production & Music Production for Film

Questo sito, a tutela della vostra privacy, NON utilizza nessun cookie e NON raccoglie dati dei visitatori. Utilizza solo Google Analytic per le statistiche del Sito.




mixer

MUSIC PRODUCTION & MUSIC PRODUCTION FOR FILM
2016-2017

Docente: Stefano Centioni

Il corso si propone di illustrare e guidare i partecipanti sulle scelte, sui percorsi, sull’uso di alcuni software, e sulle tecniche necessarie, per la composizione e per la realizzazione di un loro prodotto musicale e audio professionale e per la sua sincronizzazione su un video.
Senza alcuna preclusione di genere o di stile.
Dal “mickey mousing” della Walt Disney alle avanguardie più recenti e alla pubblicità, dalla scuola musicale Hollywoodiana al pop, dalla musica del ‘900 a quella contemporanea.

Il corso prevede 42 ore di lezione totali, distribuite con orari da stabilire.
Costo del Corso: 1000,00 euro - suddiviso in 3 trance (400+300+300)


PROGRAMMA DETTAGLIATO DEL CORSO

ASPETTI TECNICI E TECNOLOGICI

  • Panoramica introduttiva sulla produzione del suono e sulle sue caratteristiche, sugli sviluppi nel tempo delle tecniche e degli strumenti usati, dal Moog e dal sintetizzatore, fino ai software odierni più diffusi, come Cubase Pro e/o Logic per il midi e per il suono, e Final Cut Pro per il video. I principali formati audio. Sistemi analogico e digitale. Frequenza di campionamento e bit.

  • Panoramica generale del protocollo midi, differenze tra il midi e l’audio, possibile convivenza dei due sistemi nella stessa produzione e nello stesso software. Descrizione dei procedimenti e dei criteri fondamentali per la registrazione midi o audio, l’editing midi, l’editing audio.

  • Osservazioni su alcuni strumenti midi, sui VST, e sul loro funzionamento. Riflessioni sull’uso comune di controller come l’expression, e possibili riprogrammazioni mirate. Esportazione del midi in audio per lavorazioni successive. Varie fasi della lavorazione, il rapporto fra la lavorazione del midi e la lavorazione dell’audio, versatilità, opportunità e limiti dei due sistemi.

Approfondimenti appropriati seguiranno durante il corso.

ASPETTI STORICI ED ESTETICI

  • Rapido excursus storico della musica applicata alle immagini, genericamente definita “musica d'uso”. Osservazioni su esempi storici dai fratelli Lumiére a John Williams.

  • Le teorie di Sergej Ėjzenštejn, fondamenta del Cinema moderno. I concetti di sincronico e asincronico, il rapporto fra regista e autore delle musiche, da Sergej Ėjzenštejn e Prokofiev, a Steven Spielberg e John Williams. Osservazioni su esempi diversi per affrontare la questione del linguaggio, del sync più o meno esplicito, e del significato che suono e musica possono dare all’immagine.

  • La scelta del genere musicale come significante per il film. Questioni tecniche/estetiche da non sottovalutare. Alcuni esempi storici da osservare. La musica di repertorio nel Cinema. Alcuni esempi: Kubrik, Woody Allen, Bertolucci, Visconti, Spielberg.

  • Osservazioni sui generi musicali possibili, collegamenti fra la ritmica della musica moderna e contemporanea e la musica applicata alle immagini.

REALIZZAZIONI DEGLI ALLIEVI

  • Scelta di un video per una lavorazione libera e creativa di ciascun allievo. Cinema, pubblicità, animazione, sperimentazione libera, avanguardie. Individuazione dei criteri, delle scelte, e dei percorsi che porteranno al prodotto finito. Preparazione del materiale per le lavorazioni successive.

  • Scelte estetiche, stilistiche, e criteri vari che porteranno alla composizione delle musiche. La presa dei tempi. Realizzazione di un esempio in partitura. Immissione delle note, o dei dati, nel software scelto. Vari sistemi di lavorazione per trasformare la partitura in musica. Il sync, la traccia tempo, il click.

  • Studio per la sovrapposizione di uno o più strumenti veri, o di voci. La registrazione audio. Microfoni e loro posizionamento. L’ambiente di registrazione, il livello di registrazione.

  • Missaggio finale ed esportazione in vari formati. La programmazione del missaggio, principi fondamentali: livelli del suono, saturazione, panoramica dello stereo, insert e mandate, effetti, equalizzazione, analizzatori di spettro, equalizzatori parametrici. Il trattamento dei suoni orchestrali nei vst, i fattori da non dimenticare per un suono realistico, dalla scelta dei riverberi, all'equalizzazione più opportuna. Conseguenze di queste scelte sulla cpu, e sul rapporto lavoro/qualità del risultato. Uso di effetti esterni al software. La disposizione nel panorama stereofonico degli strumenti dell'orchestra classica e degli strumenti nel pop. Parallelismi e motivazioni.

E’ contemplata una giornata di rifinitura e postproduzione finali in una sala di registrazione professionale, durante la quale gli allievi miglioreranno il loro prodotto e osserveranno da vicino professionisti esperti del settore, e attrezzature adeguate.

  • Preparazione di un relativo evento dal vivo, nel quale verranno rappresentati i video con le musiche realizzate.

Gli allievi saranno guidati nella ideazione, produzione, e realizzazione di loro progetti.



Bibliografia:

  • Manuale di Storia della Musica nel Cinema, Ennio Simeon, ed. Rugginenti -
  • Enciclopedia della Musica, vol. I, Einaudi: il Novecento:
    • Luca Marconi, "Muzak, jingle e videoclips", E.d.M. Einaudi I, pag. 675-683 visione, ascolto e riflessioni: Eno e la Ambient Music
    • Luca Marconi, "Muzak, jingle e videoclips", E.d.M. Einaudi I, pag. 683-689 analisi di alcuni esempi
  • Dizionario della musica rock, Giuseppe Rausa, ed. BUR, II vol., pag. 26: Apocalipse now (Coppola, 1979), uso del suono, la citazione, Wagner, The Doors, la musica in scena -
  • Manuale della registrazione sonora, David M. Huber, ed. HOEPLI.


stefano centioni

Ecco alcuni links con esempi di jingles con musiche
realizzate da Stefano Centioni, il docente del corso:

  • Pisellini Primavera Findus (prima versione) link
  • Zuppa del Casale Findus link
  • TVL King Kong (Stream/Sky) link
  • Sofficini Findus link

Altri links con concerti dal vivo:

  • Pink Floyd, Concerto arrangiato e diretto S. Centioni link
  • Peter Gabriel, Concerto arrangiato e diretto da S. Centioni link
  • Auguste e Louis Lumière, Baignade en mer, musica di Debussy rielaborata e diretta da S. Centioni, dal vivo durante la proiezione link
  • Il Paziente Inglese -Musica di Gabriel Yared - orchestrazione e direzione di Stefano Centioni - Teatro Tito Marrone Trapani - 2011 link




Per informazioni più dettagliate rivolgersi in segreteria.