MeA Febbraio 2016





La Newsletter di Musica e Arte A.C. vuole offrire ai nostri amici sia le notizie che riguardano la nostra attività (concerti, spettacoli, seminari etc) sia piccoli "consigli" dei nostri "redattori" esperti della materia di cui scrivono.
Musica e arte A.C.



Sabato 6 Febbraio alle ore 22

CENA e MUSICA con il duo HELICA
(Eleonora Zampetti, Voce e Luca Ferrara, Chitarra)


Ristorante The Tower in Via Isacco Newton 100

Per prenotazioni chiama allo 06 65740559

ARTE
a cura di Paola Ferrari

LE TORRI MEDIEVALI DI ROMA

Continuando il nostro viaggio nella Roma medievale, questo mese vorrei parlarvi delle torri di Roma.
Nel XII secolo un erudito inglese, Maestro Gregorio così scriveva in una guida ad uso dei pellegrini che volevano visitare Roma: Si deve ammirare con straordinario entusiasmo il panorama di tutta la città, in cui sono così numerose le torri da sembrare spighe di grano.

Si calcola infatti che ve ne fossero almeno 300 e in uno spazio relativamente piccolo, essendosi la città nel Medio Evo molto contratta nelle zone intorno al Tevere.
Il fiume costituiva una difesa naturale, una via di comunicazione e l’unica fonte di approvvigionamento idrico, visto che gli acquedotti erano ormai inutilizzabili perché caduti in rovina.
Inoltre con la sua corrente azionava i mulini coi quali si macinavano il grano ed altri cereali...

continua ...

CUCINA
a cura di Nicolò Ferrara

Conservazione di alimenti

Vorrei re-iniziare la rubrica sulla cucina col dirvi che sto lavorando affinché dal mese prossimo possa iniziare la mia nuova avventura di chef a domicilio e…
Purtroppo il pianificare il tutto non mi ha permesso di trovare il tempo necessario per scrivere mensilmente la rubrica sulla cucina.

In questo mese vi vorrei parlare delle varie tecniche di conservazione di alimenti.
Questa sezione è assai importante per poter usare differenti modi di conservare un alimento sia prima che dopo averlo cucinato.

Esistono varie tecniche:

  • Salare
  • Marinare
  • Affumicare
  • Essiccare
  • Sott’olio
  • Sott’aceto

Vediamo ora singolarmente...

continua ...

LIBRI
a cura di Giorgio Ghiotti

Il meraviglioso viaggio di Octavio

di Miguel Bonnefoy (trad. Francesca Bononi)

66thand2nd, 2015, 110 pagine, Euro 16,00


Difficile, sentendo nominare Macondo, non pensare a quelle quattro case d’argilla promosse a villaggio da José Arcadio Buendìa e da Ursula Iguaràn, e con un Aureliano, cent’anni più tardi, scomparse per sempre, bandite dalla memoria.

Difficile non ricordarsi delle presenze inquietanti (inquietanti perché quanto mai reali e non meglio identificate) del racconto “Casa tomada” di Julio Cortazar nel sentire alla televisione di abitazioni occupate in un centro urbano.

E si potrebbe andare avanti ancora a lungo: dai meravigliosi nomi degli abitanti-fantasmi reali o sognati della cittadina di Comala in “Pedro Paramo”, a Brausen che origlia le conversazioni dei suoi vicini da pareti sottilissime mentre sua moglie è in ospedale, creando una realtà personale e di gran lunga più eccitante della vita vera che fa de “La vita breve” un capolavoro assoluto...

continua ...



Leggi a questo link la recensione di Fabio Michieli per la nuova raccolta di poesie di Giorgio Ghiotti: ESTINZIONE DELL’UOMO BAMBINO (PERRONE, 2015) recensione

FIORI DI BACH
a cura di Giovanna Puddu

CLEMATIS
INDIFFERENZA - TESTA PER ARIA -SOGNATORE


E’ il rimedio che Bach scopre per le persone che vivono in un mondo pieno di fantasia, immaginario e lontano dalla realtà.

Il suo fiore forma dei ciuffetti bianchi che sembrano delle nuvolette.
E’ una pianta infestante, tende ad avvinghiarsi alle altre piante per crescere, fino a raggiungere venti metri di altezza dal suolo, fino alle cime degli alberi, dove può attingere ad una grande fonte di luce.

I semi sono come una lanugine che il vento porta via, e dagli alti alberi giungono fino alla terra.
La tendenza delle radice a intrecciarsi con la vegetazione circostante rappresenta tutte quelle persone “non radicate”, che tendono a isolarsi “per cercare la luce”.
Bach la prescrive alla persona con le testa fra le nuvole, persa tra romanticismo e sogni, ma anche alla persona che rifiuta la realtà, che è fortemente idealista, che tende e dimenticare tutto perché distante e distaccata dal momento presente; ai sognatori che si chiudono nel loro mondo.

Clematis riporta il contatto con la realtà, dona giusta creatività, riporta la concentrazione sulle azioni e non si è più disattenti.

Questo fiore è stato associato anche al disturbo della vista e dell’udito: occhi e orecchie sono rivolti troppo verso l’interno più che verso l’esterno, e per questo poco sviluppati e reattivi.

La persona a cui si consiglia la Clematis tende a oscillare fra due mondi: quello reale e quello immaginario.
Nel primo non si riconosce, magari perché troppo rude o faticoso, nel secondo non ha una vera identità, il suo stesso corpo materiale ne è l’impedimento.

Bach definì questo comportamento come una forma gentile di suicidio.

Ed ecco che la Clematis diventa rimedio agli svenimenti, ai malati che reagiscono molto lentamente, alla mancanza di memoria, aiuta l’attenzione e la concentrazione.
Essa dona una percezione concreta della vita, che permette di sognare e di tradurre in realtà le proprie visioni.


Al prossimo mese.

COMITATO DI QUARTIERE MONTEVERDE NUOVO

CARNEVALE INSIEME
Il 7 febbraio dalle 10,30 alle 13,00 a Largo Ravizza aspettiamo bambini e adulti in maschera per festeggiare il Carnevale.



RIUNITO IL COORDINAMENTO " Forlanini proprietà pubblica, bene comune"
La novità è che vogliono trasferire il Museo al Policlinico, noi ci opponiamo a questo ulteriore smantellamento ed impoverimento del patrimonio culturale del Forlanini e quindi ci sarà un FLASH MOB il 3 febbraio alle ore 9 in occasione di un sopralluogo di un esperto per valutare ed attivare le procedure per il trasferimento.

In occasione degli "Stati generali per il sociale del Municipio XII" che si terranno presso il teatro S.Pancrazio, Piazza S. Pancrazio 7, Lunedì 2 febbraio alle pre 15 faremo un intervento e consegneremo una nota per richiedere un forte interessamento del Municipio sul Forlanini.



PONTE DEI CONGRESSI
Sbloccati i fondi nel decreto "Slocca Italia" destinati alla realizzazione del Ponte dei Congressi che unirà Via Isacco Newton a via Oceano Pacifico.
Il costo è di 25 milioni di euro ai quali saranno aggiunte altre risorse già stanziate per i lavori di circolazione e svincoli vari.


Al prossimo mese.