RomaSoundtrackCompetition
Quarta Edizione

logo

Serata finale: Domenica 8 gennaio 2012 ore 21,00

Roma, Teatro Vascello - Via G. Carini 78

Felice Reggio è il vincitore della IV Edizione

i finalisti

I tre finalisti: Mauro Crivelli, Felice Reggio e Paolo Mariello (photo by Valentina Piccinni)

i finalisti

Paolo Mariello, Gianpaolo Filauro e Valerio Carosi, Mauro Crivelli, Felice Reggio, Emanuela Peitti e Luca Ferrara (photo by Valentina Piccinni)

Il Concorso Internazionale ROMA SOUNDTRACK COMPETITION riguarda la musica applicata alle immagini.
Per la Quarta Edizione del Concorso è stato scelto un video realizzato da Valerio Carosi, giovane fotografo e regista italiano.

Gli obiettivi e gli scopi del progetto sono quelli di promuovere la creatività di giovani autori in un settore specifico che è per l’appunto la musica applicata all’immagine, ovvero quel binomio artistico che unisce due espressioni paritetiche orientate alla comunicazione di un’emozione.

La manifestazione è realizzata con il sostegno di

Roma Capitale
RomaCapitale

Zètema - progetto cultura
zetema


Le tre opere finaliste sono di:

Mauro Crivelli
Mauro Crivelli

Paolo Mariello
Paolo Mariello

Felice Reggio
Felice Reggio


Le opere finaliste sono state selezionate dalla Giuria di selezione composta da:

La Giuria del Concorso, per la fase finale è composta da:



logo
spacer



Valerio Carosi

Valerio CarosiValerio Carosi, nato a Roma nel 1981, scopre la fotografia fin da piccolo, quando comincia a giocare con la Canon del padre.
Dopo essersi diplomato in studi classici, decide di seguire il proprio istinto e le proprie passioni gettandosi nel mondo della fotografia.
Per un paio d'anni ha seguito alcuni tra i più prestigiosi fotografi del palcoscenico romano, apprendendo quello di cui aveva bisogno per poter, quindi, cominciare a lavorare in proprio.
Grazie ad uno stage universitario comincia a collaborare come fotogiornalista presso la Redazione Fotografica dell'Ansa, dove rimane per alcuni anni togliendosi anche delle belle soddisfazioni come ad esempio alcune "prime pagine" dei più prestigiosi quotidiani nazionali.
Conclusa l'esperienza come fotoreporter, intraprende la carriera da freelance, grazie alla quale riesce a girare l'Europa in lungo ed in largo per sviluppare diversi progetti.